knife play

Il Knife Play è la pratica BDSM che prevede l’uso di lame e coltelli per creare un mix di eccitazione e paura mediante sensazioni tattili, facendoli scorrere sulla pelle. Non si tratta quindi di fare a fette o pugnalare qualcuno. Nelle sue forme più estreme, il knife play può anche prevedere la creazione di piccoli tagli superficiali, che guariscono in pochi giorni.

Capire cosa si può o non può fare è una cosa importante quando si gioca con degli strumenti taglienti. L’aspetto psicologico è importante tanto quanto quello fisico e bisogna affrontare questa pratica con la giusta preparazione e sempre con molta attenzione. La sicurezza e la cura ai dettagli non sono mai troppe.

Sabato 15 giugno, presso la sede di AKA a Roma, si terrà un workshop dedicato a questa pratica. Già in passato AKA aveva ospitato, durante la Rome BDSM Conference, altri relatori che affrontassero questa tematica. I risultati in passato sono stati sempre esaltanti in termini di partecipazione e di entusiasmo e questo ha spinto Stefano Laforgia ad organizzare nuovamente un workshop sul knife play.

knife play
Il knife play gioca con l’attesa e la paura per creare eccitazione

A tenere il workshop sarà Shadowdrop, un grande appassionato di BDSM che aveva già tenuto un workshop sul fire play in passato. Il programma che ha preparato è adatto a chi non ha mai approcciato oggetti affilati come questi. La parte teorica sarà focalizzata ovviamente sulla sicurezza e sulla preparazione e pulizia degli strumenti e della scena. Poi si comincerà con la dimostrazione pratica e i partecipanti vedranno cosa si può fare con un coltello o con altri oggetti simili e un/una partner desiderosa di lasciarsi guidare.

Una delle prime cose pratiche che i partecipanti vedranno durante la dimostrazione è come maneggiare le lame per applicare la giusta pressione. La differenza tra una sensazione, un graffio o un taglio sta proprio tutta lì. Una volta comprese le basi, comincia il vero divertimento. Vedremo come associare vari tipi di sensazioni per rendere la scena di knife play ancora più eccitante e come controllare i movimenti del bottom usando il coltello. Più che abbastanza per cominciare con gli esercizi pratici sempre sotto gli occhi attenti dell’istruttore e dei suoi collaboratori.

In conclusione, se siete incuriositi da questa pratica e volete saperne di più, questa è l’occasione giusta per cominciare ad esplorarla.